ESTRATTO DI FOGLIE DI OLIVO E SISTEMA IMMUNITARIO

 

L’infuso di foglie d’olivo è amarissimo, ed è proprio questo principio amaro che pare avere proprietà curative. Gli scienziati hanno isolato l’estratto fitoterapico amaro contenuto nella pianta e nelle foglie e l’hanno sottoposto a ricerca. Apparentemente, è questo composto amaro che permette alla pianta di vivere migliaia d’anni, proteggendola dagli insetti e dai microorganismi nocivi.

L’estratto di foglie di ulivo è un potente antivirale, perché interferisce con la capacità di produrre amminoacidi che sono essenziali per la replicazione virale. Inoltre, impedisce la diffusione virale a livello della membrana cellulare. Ha  anche la capacità di penetrare direttamente una cellula infetta e fermare il processo di replicazione virale. Studi in vitro hanno scoperto che l’ estratto di foglie di ulivo è efficace contro virus, batteri, funghi e protozoi. Questo elenco comprende herpes, influenza, salmonella, candida

 

 

L’estratto di foglie di ulivo ha la capacità di inattivare batteri patogeni, lieviti e virus, senza danneggiare i microbi sani nel nostro intestino e delle mucose. Gli antibiotici spazzano via sia i buoni che i cattivi microrganismi e creano un ambiente microbico interno. L’ estratto di  foglia di ulivo agisce come un potente antimicrobico, ma si rivolge selettivamente ai ceppi patogeni. 

I fitochimici presenti nelle foglie d’olivo interagiscono per accelerare l’attività della vitamina C. Questa accelerazione aiuta la vitamina a svolgere meglio il suo compito e contribuisce a rafforzare la resistenza del nostro sistema immunitario. Sembra, inoltre, che l’estratto di foglie d’olivo sia utile a prevenire e combattere diverse malattie come raffreddori, influenza e anche herpes.

 

OLEUROPEINA E IPERTENSIONE


Uno studio svizzero condotto su 20 coppie di gemelli, tutti colpiti da ipertensione, ha confermato le proprietà delle foglie di olivo. Ad uno dei due fratelli di ogni coppia di gemelli era somministrata una compressa con 500 mg o 1.000 mg di un estratto di foglia di olivo; all'altro fratello invece non venivano fornite sostanze ma solo consigli generici su come migliorare la salute e lo stile di vita personale.

Dopo otto settimane di trattamento tutti i pazienti sono stati esaminati. Quel che è emerso è stato che i soggetti che avevano assunto le compresse  a base di foglia di olivo mostravano tutti una diminuzione dei livelli di pressione, i valori medi si abbassavano, infatti, da 137 su 80 a 126 su 76. Ed anche i livelli di colesterolo risultavano sensibilmente diminuiti. Per quanto riguarda invece i pazienti del campione che avevano modificato le abitudini quotidiane senza utilizzare l'integratore, si è registrato un lieve miglioramento nei valori del colesterolo ma nessun beneficio in termini di pressione sanguigna. I benefici dell'estratto delle foglie d’ulivo derivano dalle componenti bioattive in esse racchiuse, come l'oleuropeina e l'oleacina.

 

 L'estratto di foglie di olivo è conosciuto da secoli per la sua azione ipotensiva. Essa è di tipo periferico e consiste in una spiccata vasodilatazione. Quest'ultima è dovuta al rilasciamento della muscolatura liscia dei vasi arteriosi per un'azione di riduzione della capacità di contrazione delle cellule muscolari lisce della pareta vasale.
E' importante sapere che la vasodilatazione indotta dall'Olivo avviene anche a livello renale, e ciò spiega in parte l'azione diuretica posseduta da questa pianta.

L'HERPES: UN RIMEDIO NATURALE

L’Herpex Simplex, comunemente noto come Virus dell’Herpes è una malattia infettiva e contagiosa. Il virus passa spesso inosservato in quanto può essere presente nel nostro organismo ma non causare problemi.

A volte invece, soprattutto quando il nostro sistema immunitario è indebolito e in periodi di stress,  il virus sfocia nelle sue fasi acute e dolorose con la comparsa di vescicole e bollicine attorno alle labbra, causando anche episodi febbrili. Purtroppo per questo virus non esiste al momento una cura definitiva, il virus sta nell’organismo per tutta la vita, ma esistono dei rimedi efficaci per tenerlo sotto controllo e per evitare o limitare l’intensità e la durata delle fasi acute.

Uno di questi rimedi sono proprio le foglie di ulivo, che sono state utilizzate per migliaia di anni grazie ai loro potenti benefici di guarigione, soprattutto in Egitto.

 

Queste foglie sono ricche di un composto amaro chiamato OLEUROPEINA, che è la fonte dei suoi benefici contro le numerose malattie. Delle ricerche condotte tra il 2003 e il 2005 tra gli USA e la Spagna hanno dimostrato che le foglie di ulivo hanno la capacità di combattere tutti i virus che attaccano il nostro corpo. Esse hanno proprietà anti-virali, anti-fungine e anti-infiammatori. In particolare l’estratto di foglie di olivo ha la capacità di

-          Ostacolare la proliferazione del virus

-          Rendere il microrganismo dormiente e quindi impedirne la riproduzione

-          Rinforzare il sistema immunitario

A questo rimedio naturale, per combattere le fasi acute, va poi associata una dieta ricca di liquidi (acqua, zuppe, succhi di frutta) e arricchita con Vitamina C e Vitamina E.

 

L'IDROSSITIROSOLO

                 Negli ultimi 20 anni sono state numerose le ricerche che hanno permesso di individuare le diverse molecole chiamate “polifenoli totali”.  Una recente ricerca sulle diverse specie fenoliche dell'olio extravergine e sul loro impatto salutistico,
è stata pubblicata nel 2013 sulla rivista Food and Chemical Toxicology da diversi ricercatori dell’Università Carlo Bo di Urbino, alcuni ricercatori dell’Università di Siviglia e altri degli Istituti Ortopedici Rizzoli di Bologna.

 

Questo gruppo di ricercatori guidati dalla professoressa Sabrina Burattini dell’Università di Urbino è partito da alcune considerazioni relative ai composti fenolici dell’olio extravergine di oliva concentrando l’attenzione su uno di questi: l’idrossitirosolo.
Come gli stessi autori della ricerca hanno sottolineato nelle premesse, l’idrossitirosolo è già noto per le sue elevate proprietà antiossidanti in grado di bloccare i tanto temuti radicali liberi prevenendo quindi l’ossidazione dell’extravergine.
A queste proprietà vanno inoltre aggiunte le comprovate attività anti-microbiche, anti-infiammatorie nonché i benefici effetti sul sistema cardiovascolare. Infine, oltre a queste ultime sono menzionati per l’idrossitirosolo:

– gli effetti neuroprotettivi dimostrati sulle cavie;

– l’inibizione dell’ossidazione delle LDL;

– la protezione degli eritrociti dai danni ossidativi;

– l’inibizione dell’aggregazione piastrinica.

La ricerca continua

Tale indagine mostra risultati molto interessanti e individua linee di ricerca e approfondimento futuro tanto sull’extravergine quanto sui prodotti realizzabili a partire dai sottoprodotti del processo di trasformazione. 

 

OLIVO E IPERTENSIONE

 
Pressione alta come abbassarla?
Un gruppo di ricercatori elvetici ha esaminato 20 coppie di gemelli, tutti colpiti da ipertensione, per investigare le proprietà ipotensive delle preziose foglie di olivo.
 
le foglie di olivo ipertensione
 
Ad uno dei due fratelli di ogni coppia di gemelli era somministrata una compressa con 500 mg o 1.000 mg di un estratto di foglia di olivo; all'altro fratello invece non venivano fornite sostanze ma solo consigli generici su come migliorare la salute e lo stile di vita personale.
Dopo otto settimane di trattamento tutti i pazienti sono stati esaminati. Quel che è emerso è stato che i soggetti che avevano assunto le compresse  a base di foglia di olivo mostravano tutti una diminuzione dei livelli di pressione, i valori medi si abbassavano, infatti, da 137 su 80 a 126 su 76.
Ed anche i livelli di colesterolo risultavano sensibilmente diminuiti.

I benefici dell'estratto delle foglie d’ulivo derivano dall'oleuropeina - ha spiegato Tania, coordinatrice del team svizzero. 
Comunque in commercio si trovano già validi preparati nei quali l'olivo è associato ad altre piante ad azione ipotensiva, in particolare biancospino, vischio ed aglio.
 
Altri studi su olivo e pressione alta sono disponibili (in inglese) ai seguenti link:
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12489249
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4245569/
 

 

Oggi parliamo di OLEUROPEINA

 

L'OLEUROPEINA è un polifenolo presente nell'olio di oliva, dotato di attività antinfiammatoria, antiossidante ed immunomodulante.
L'oleuropeina è presente soprattutto nelle foglie di olivo, ciò rende l'estratto di foglie di olivo un toccasana per il benessere.
Alla luce delle sue proprietà biologiche, l'oleuropeina è impiegata con successo nel trattamento e nella prevenzione:
 
Delle patologie cardiovascolari;
Della patologie neurologiche;
Dell'aging (invecchiamento precoce della pelle e dell'organismo);
Delle patologie ossidative e infiammatorie. 
 
L'infuso di foglie di olivo, oltre a un diretto effetto antimicrobico, aiuta a potenziare la risposta immunitaria aspecifica, offrendo un meccanismo di protezione più saldo ed efficace.